Skip to content

Lively emotions

3 maggio 2010

Lively emotions è il risultato di un lavoro d’insieme condotto in poche settimane e con un numero esiguo di ore a diposizione nell’ambito del corso di Composizione per l’ottavo anno dell’indirizzo moderno. Gli allievi dell’Accademia Nazionale di Danza hanno lavorato alle parti coreografiche coordinati da Brunella Vidau e in stretto contatto  con me. Ogni sezione è nata da un “suggerimento” musicale lanciato da me che,  raccolto da loro, diventava movimento; ed io, a mia volta, elaboravo le idee musicali svolgendole sulla coreografia che nasceva man mano. In tal modo è nata la musica di Lively emotions, la cui struttura tripartita potrà senz’altro essere limata e perfezionata per una successiva occasione, ma tutto sommato offre già così un percorso emozionale che ha coinvolto tutti coloro che hanno assistito sia alle prove generali che a quella conclusiva.

La registrazione live si avvale, oltre che dell’autrice al pianoforte, del supporto estemporaneo di Federico Di Maio al flauto e percussioni.

Ho in programma di pubblicare i soli file audio che purtroppo, anche in questa occasione, soffrono per rumori di fondo di varia origine, nonché di una regolazione dei livelli che nell’ultima parte non consente di seguire adeguatamente il discorso musicale svolto dal pianoforte.

Lively emotions © è un brano depositato con licenza Creative Commons, così come i temi che lo compongono:

parte I: The purple Song © e Sun Rays ©;

parte II: 1a sezione Blue Waves © e 2a sezione Percussive (e)motions ©.

Buona visione e buon ascolto…

§

 

Annunci
3 commenti leave one →
  1. monicavannucchi permalink
    9 maggio 2010 18:41

    Molto interessante! mi ispira pensieri complicati per un breve commento, ma tanto poi ci vediamo, giusto? Quando pubblichi i file “puliti” sai che sarò la prima ad essere interessata…
    saluti a brunella, monica

    • taniapallabazzer permalink*
      9 maggio 2010 21:58

      Grazie monica!!! In realtà abbiamo pensato anche all’ipotesi di farne una registrazione ex-novo, curata, magari nel teatrino dell’accademia…vediamo un po’! A prestissimo!!! ciao

Trackbacks

  1. Una classe aperta al pubblico | Pioggia di note...sui danzatori

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: