Skip to content

Sweet dancer

3 luglio 2013
tags:
Bernini, Apollo e Dafne

Sweet dancer

The girl goes dancing there

On the leaf-sown, new-mown, smooth

Grass plot of the garden;

Escaped from bitter youth,

Escaped out of her crowd,

Or out of her black cloud.

Ah, dancer, ah, sweet dancer!

.

If strange men come from the house

To lead her away, do not say

That she is happy being crazy;

Lead them gently astray;

Let her finish her dance,

Let her finish her dance.

Ah, dancer, ah, sweet dancer!

.

W.B. Yeats

§

Annunci
2 commenti leave one →
  1. 3 luglio 2013 17:23

    Bernini mi rincuora: dopo Donatello, dopo Michelangelo, e soprattutto dopo Fidia, come si può prendere lo scalpello in mano senza tremare?

    • pioggiadinote permalink*
      3 luglio 2013 21:53

      E’ vero, come si può? non lo so.
      Eppure lo scalpello del Bernini dà vita a forme perfette e levigate ma anche ormai fluttuanti, quasi tremule; che sembrano non toccare terra ma allo stesso tempo esprimono caducità… sensazione di fine del tempo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: